GFG annuncia un piano aggiornato per trasformare l'acciaio Whyalla in un impianto "GREENSTEEL" leader mondiale

Comunicato stampa 10 giugno 2020
Immagine aerea dell'acciaieria Whyalla
  • Sono stati rivelati i piani per un impianto di ferro ridotto diretto e un nuovo forno elettrico ad arco, oltre alla combinazione di laminatoi a sezione pesante precedentemente annunciata per servire i progetti ferroviari, minerari e infrastrutturali dell'Australia con GREENSTEEL nazionale.
  • Posizionerà Whyalla a diventare un produttore di acciaio leader a livello mondiale e neutro dal punto di vista del carbonio, utilizzando le abbondanti risorse di magnetite del South Australia e il gas naturale, passando nel tempo all'idrogeno verde prodotto da energie rinnovabili.
  • GFG ha istituito un team globale di esperti per esaminare le attuali prestazioni dell'acciaieria Whyalla e per identificare e implementare le opportunità di miglioramento.

La GFG Alliance (GFG) ha annunciato oggi il suo piano di trasformazione Whyalla GREENSTEEL aggiornato in un'importante pietra miliare per il business, in quanto cerca di garantire il futuro a lungo termine delle sue acciaierie del Sud Australia.

Questo progetto di investimento si basa sui progetti annunciati in precedenza per un nuovo laminatoio che sarà costruito dal Gruppo Danieli, Italia. L'annuncio di oggi rivela ulteriori piani per un sofisticato forno elettrico ad arco (EAF) - che utilizza una tecnologia all'avanguardia per l'ottimizzazione energetica - e un impianto Direct Reduced Iron (DRI) per la produzione di GREENSTEEL a basse emissioni dall'abbondante risorsa di magnetite del Sud Australia della GFG e dai rottami di acciaio domestico.

Il nuovo impianto DRI sarà alimentato a gas naturale, con il passare del tempo all'idrogeno verde prodotto dai progetti di energia rinnovabile della GFG, tra cui Cultana - uno dei più grandi parchi solari australiani in costruzione a Whyalla. Insieme, questi nuovi impianti produrranno prodotti lunghi in acciaio avanzati per l'edilizia australiana, le infrastrutture critiche e le industrie minerarie per le generazioni a venire.

Anche se ci attende un futuro entusiasmante, gli impianti di produzione dell'acciaio primario ereditati da Whyalla rimangono finanziariamente difficili da gestire. A tal fine, sfruttando le operazioni internazionali di GFG, è stato costituito un team di esperti con un mandato di tre mesi per identificare e implementare importanti riduzioni dei costi e miglioramenti dell'efficienza. Il CEO globale di GFG per la produzione di acciaio primario e l'estrazione integrata, Paramjit Kahlon, recentemente annunciato, si assumerà la responsabilità diretta della revisione, lavorando a stretto contatto con il Presidente Esecutivo di GFG, Sanjeev Gupta, nella conduzione di questa attività critica. Gli stakeholder saranno invitati a partecipare e a fornire preziosi spunti e raccomandazioni.

La rassegna, che si concluderà a settembre, si baserà sulle iniziative già in atto, tra cui le prime vittorie al laminatoio invecchiato Whyalla's Rolling Mill che a maggio ha raggiunto una produzione record di 40.000 tonnellate metriche. I membri internazionali del team di revisione stanno già utilizzando le tecnologie di comunicazione, coinvolgendo i principali stakeholder a distanza fino a quando non si potranno prendere accordi per il loro viaggio a Whyalla, visti gli attuali vincoli di COVID-19. Il GFG ha anche messo in atto ulteriori accordi di finanziamento per allentare la pressione sull'azienda in difficoltà, mentre la revisione intraprende la svolta per identificare i risparmi e i guadagni di efficienza.

Commentando il piano di trasformazione di GFG GFG, Gupta ha detto:

"Questo entusiasmante piano non solo trasformerà il business Whyalla in un produttore di acciaio competitivo a livello internazionale, ma sarà la nostra prima acciaieria primaria ad essere trasformata in GREENSTEEL, contribuendo a realizzare la nostra ambizione di diventare il più grande produttore di acciaio al mondo a zero emissioni di carbonio entro il 2030".

"Credo nella produzione nazionale in Australia, che utilizza le sue abbondanti risorse naturali. Il South Australia, in particolare, ha uno dei più grandi depositi di minerale di magnetite e alcune delle migliori condizioni per l'energia rinnovabile. Questi sono gli ingredienti chiave necessari per GREENSTEEL che
permettono questa emozionante avventura. Con il nostro nuovo impianto, raddoppieremo più del doppio del valore aggiunto dei prodotti siderurgici che realizziamo con il nostro nuovo impianto, per soddisfare le crescenti esigenze infrastrutturali dell'Australia, che attualmente sono
coperte dalle importazioni.

"Finora abbiamo investito oltre 60 milioni di dollari nel lavoro di ingegneria e progettazione di questo progetto e siamo ora pronti a compiere i prossimi passi per finalizzare i finanziamenti e iniziare la costruzione. Prevediamo di iniziare i lavori di costruzione nel corso di quest'anno per la cartiera, e il prossimo anno nel 2021 per gli impianti EAF e DRI. Con questo, il progetto di trasformazione Whyalla diventerà finalmente una realtà".

Commentando gli investimenti di GFG in Whyalla e pensando di intraprendere una revisione di tre mesi, Gupta ha detto:

"Da quando abbiamo rilevato l'attività fuori dall'amministrazione nel 2017, abbiamo effettuato importanti investimenti nelle operazioni Whyalla, completato la necessaria manutenzione - dopo anni di sottoinvestimenti da parte dei precedenti proprietari - e introdotto un programma completo di miglioramento continuo grazie al duro lavoro dei nostri dipendenti.

"Nonostante i sostanziali miglioramenti ottenuti, l'attuale struttura Whyalla - soprattutto di fronte all'impatto aggiuntivo di COVID-19 - rimane finanziariamente difficile da gestire.

"Mi impegno ad assumere un ruolo diretto e personale con il team di revisione. I nostri esperti globali hanno esperienza nel riportare attività simili alla redditività finanziaria in condizioni difficili, e sono fiducioso che, con la collaborazione di tutti i nostri stakeholder, le attuali attività di produzione dell'acciaio Whyalla continueranno ad operare durante il periodo di transizione di tre anni, mentre il nuovo impianto GREENSTEEL sarà costruito".

Commentando l'impegno di GFG nei confronti della sua forza lavoro, della comunità locale e dei fornitori, Gupta ha detto:

"È importante che tutti noi abbracciamo il cambiamento mentre guidiamo verso la sostenibilità finanziaria delle nostre attuali attività, consentendo la nostra visione a lungo termine di un'acciaieria sostenibile, di classe mondiale, neutra dal punto di vista delle emissioni di carbonio a Whyalla, sostenuta da una comunità vivace e in crescita", ha detto.

"Il completamento del finanziamento e la costruzione definitiva del Progetto di Trasformazione, garantendo al contempo l'immediata fattibilità finanziaria delle operazioni, permetterà alla GFG di realizzare la visione di un'operazione Whyalla rivitalizzata e di classe mondiale.

"Con il continuo duro lavoro e l'impegno di tutti i nostri dipendenti e stakeholder, resto fiducioso che riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo comune di creare un futuro entusiasmante e vibrante per le generazioni a venire".

Informazioni su GFG Alliance

GFG Alliance è un insieme di aziende globali e investimenti di proprietà di Sanjeev Gupta e della sua famiglia. L'Alleanza è strutturata in tre pilastri industriali fondamentali: LIBERTY Steel Group, ALVANCE Aluminium Group e SIMEC Energy Group, indipendenti l'uno dall'altro ma uniti da valori condivisi
e dall'obiettivo di creare un futuro sostenibile per l'industria e la società. GFG Alliance impiega 35.000 persone, in 10 paesi e ha un fatturato di 20 miliardi di dollari. La GFG Alliance è leader nell'industria sostenibile con la missione di diventare Carbon Neutral entro il 2030.

CONTATTI MEDIA

Ulteriori informazioni di contatto:
Luke O'Donnell
Responsabile Affari Esterni
+61 438 294 377
luke.odonnell@gfgalliance.com

Sean Kelly
Media Manager, Whyalla
+61 411 054 643
sean.kelly@gfgalliance.com

Le nostre ultime uscite

Visualizza tutti i comunicati stampa